Oliatura ad alte pressioni

Nei laboratori di orologeria e oreficeria della Gioielleria Fortunato a Roma si esegue l'oliatura ad alte pressioni ed a caldo di smeraldi, zaffiri, rubini; Per informazioni e appuntamenti chiamaci al numero: 06 2313270 oppure tramite email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.



L'oliatura utilizzata per l'abbellimento delle gemme

Le gemme spesso vengono trattate con metodi vari e con elementi diversi a secondo del materiale di partenza e del risultato che si vuole ottenere, ma in questo documento parleremo soltanto di quei trattamenti che riguardano l'infiltrazione e l'impregnazione.

L'infiltrazione è il trattamento chimico più semplice, esso consiste nel far penetrare l'olio o altri liquidi oleosi dentro a piccole cavità o a fratture utilizzando in sottovuoto delle medie pressioni.
Il fine ultimo è quello di rendere le gemme omogenee e più trasparenti.
Per la realizzazione di questo processo vengono utilizzati degli oliatori che hanno al loro interno una camera contenete dell'olio; una volta inserita la pietra viene fatto scaldare l'olio (dai +5 ai +90°C) e viene messo in funzione il generatore di sottovuoto (~5 bar). I liquidi più utilizzati sono: olio di cedro, olio di granoturco, di palma, d'oliva, olio minerale, olio di tung (legno della Cina), balsamo del Canada (olio di cedro). Si tratta di liquidi incolori. Se ad essi viene aggiunto del colorante, il trattamento non è più considerato infiltrazione o oliatura ma colorazione artificiale.
Le gemme più comunemente sottoposte a questo trattamento sono: smeraldi, zaffiri, rubini, opali ma anche materiali artificiali come smeraldi sintetici, corindoni sintetici ecc...
Un prodotto utilizzato di recente per il riempimento delle fratture è l'Opticon e il Permasafe, costituiti da resine epossidiche di origine sintetica.

L'impregnazione consiste nel riempire fratture ed interstizi con sostanze come cera, paraffina e plastica. Vengono fatte penetrare, solitamente a pressione allo stato liquido e successivamente vengono lasciate solidificare naturalmente. In questo modo si rende omogenea e brillante la superficie di materiali porosi come la turchese, lapislazzuli, opale ecc.
Il colore diventa più vivace per effetto della superficie che assume un "aspetto bagnato".
L'impregnazione può essere effettuata anche con sostanze plastiche che ne aumentano la tenacità e ne stabilizzano il colore.
Dopo molto tempo a secondo dell'utilizzo che viene fatto dell'oggetto il trattamento va ripetuto, non ha un costo eccessivo e le gemme montate non necessitano di essere smontate.
Ora procederemo ad analizzare questi trattamenti sotto l'aspetto estetico, di analisi, economico e legislativo.

 

Esteticamente entrambi i trattamenti vengono effettuati per abbellire le gemme e per renderle più trasparenti ed attraenti.