Oliatura ad alte pressioni

Nei laboratori di orologeria e oreficeria della Gioielleria Fortunato a Roma si esegue l'oliatura ad alte pressioni ed a caldo di smeraldi, zaffiri, rubini; Per informazioni e appuntamenti chiamaci al numero: 06 2313270 oppure tramite email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.



L'oliatura utilizzata per l'abbellimento delle gemme - L'analisi gemmologica:

L'analisi gemmologica:

Entrambi i trattamenti si possono riconoscere con un attento esame al microscopio sia delle fessure che della superficie della pietra; Le gemme trattate con questi oli o materiali (opticon) sono reversibili, nella maggior parte dei casi è sufficiente immergere la pietra in acetone per alcune ore, oppure, in caso di resine epossidiche, servirsi della più pericolosa "acqua regia" (miscela costituita, in volume, di una parte di acido nitrico (HNO3 ) e tre parti di acido cloridrico (HCL) concentrati.

Legislativo: In materia di gemme noi analisti dobbiamo attenerci alla normativa UNI (Ente Nazionale di Unificazione), che sotto sarà riportata fedelmente (paragrafi 4.3. , 4.3.6., 4.3.7.)

[...]Scopo

La presente norma stabilisce le denominazioni da usare per distinguere i diversi materiali gemmologici.

4.3. materiale gemmologico trattato: Materiale gemmologico di origine naturale, artificiale o di coltura modificato dall'uomo nelle proprietà chimiche e/o fisiche.

4.3.6. oliati: Materiale naturale, artificiale o di coltura che ha subito permeazione di fratture con olio o altri liquidi oleosi senza aggiunta di coloranti.[...]

4.3.7. oliati con aggiunta di coloranti: Materiale di origine naturale, artificiale o di coltura che ha subito permeazione di fratture con olio o altri liquidi e con aggiunta di coloranti.[...]

Materiale gemmologico trattato

Tutti i materiali definiti in 4.3.1. a 4.3.11, devono essere designati con il nome della specie e/o della varietà di appartenenza, precisando l'origine, seguito immediatamente dal tipo di procedimento subito eventualmente con l'aggiunta di un avverbio chiarificatore (per esempio: lievemente).

Esempio: Un berillo verde il cui colore sia stato modificato mediante oliatura, deve essere denominato smeraldo di origine naturale, oliato.[...]

Secondo la normativa UNI, sia il gemmologo qualificato che il rivenditore serio, hanno l'obbligo di comunicare il trattamento che la pietra ha subito, sia per gli oli colorati che per quelli incolore. Non è una questione di correttezza o di visione personale, ma di legge; quest'ultima è talmente precisa che non solo specifica i vari trattamenti, ma addirittura ne detta la terminologia da usare in un eventuale certificato.